Religione libera

כִּי-זֶה ממש לא כָּל-הָאָדָם

La religione unisce gli ebrei nel paese attorno a tradizioni e valori condivisi. Ma fa qualcos’altro che è imperdonabile. Distorce la realtà per le persone. Tutte le religioni del mondo fanno così. Anche se la storia viene ripetuta mille volte non diventa vera.

Quale religione verrebbe sottoposta a uno “esperimento randomizzato in doppio cieco con placebo”?

Credo nel dio della natura. Credo a ciò che vedo e posso capire. Questa è l’idea del libero pensiero. In questo modo non ci ingannano. Tutto viene controllato e verificato, a volte tramite esperimenti mentali. L’evoluzione ha creato l’uomo per selezione naturale, lo vedi ovunque, non credere a nient’altro.

In medicina, l’unico esperimento da considerare è un esperimento del seguente tipo:

“studio in doppio cieco, randomizzato, controllato con placebo”

In ebraico la traduzione risulta un po’ strana, ma suona così: “esperimento placebo randomizzato in doppio cieco”.

Il termine “doppio cieco” nel contesto degli studi clinici si riferisce a un disegno di ricerca in cui né i partecipanti né i ricercatori sanno chi riceve il trattamento attivo e chi riceve un placebo. Questa definizione ha lo scopo di prevenire distorsioni nei risultati, che possono verificarsi quando i partecipanti o i ricercatori sono consapevoli di chi sta ricevendo quale trattamento.

Ecco perché ogni livello di cecità è importante:

Accecare i partecipanti impedisce ai soggetti di conoscere il loro trattamento, il che aiuta a evitare effetti placebo o cambiamenti nel comportamento in base alle loro aspettative di ricevere il trattamento.

L’accecamento del ricercatore impedisce ai ricercatori di interagire con i partecipanti o di valutare i risultati sapendo chi ha ricevuto quale trattamento. Ciò aiuta a garantire che le aspettative o le speranze dei ricercatori riguardo ai risultati dello studio non influenzino le loro osservazioni o decisioni sulla raccolta e interpretazione dei dati.

Gli studi in doppio cieco sono essenziali per mantenere l’integrità dei dati negli studi clinici, in particolare nella valutazione dell’efficacia e della sicurezza di nuovi farmaci, trattamenti o dispositivi medici. Aiutano a garantire che i risultati della ricerca siano dovuti al trattamento stesso e non a pregiudizi esterni. Se nella nostra vita trattiamo i farmaci salvavita solo con un simile esperimento, allora perché ci attribuiamo una religione senza verificare se funziona o è corretta? La risposta a questa domanda è abbastanza semplice; La religione funziona sull’uomo, non funziona nella realtà. C’è qualcosa nel modo in cui siamo costruiti che aiuta la religione a lavorare su di noi, un potere superiore ci dà significato nella vita e quindi è una specie di insetto delle persone o meglio ci crescono dentro, ma con il libero pensiero rimuoviamo queste catene.

La domanda più grande del giudaismo

La domanda più grande nel giudaismo non è “Una giraffa è kosher?” La domanda più grande è “La natura è Dio?”

Quando cerco la risposta con il libero pensiero, provo innanzitutto con la mia logica. La logica che attiva la coscienza fa sì che abbia senso che ogni adulto sia libero di decidere da solo come comportarsi, purché nel rispetto della legge. Ed è anche davvero bello che ognuno interpreti da solo come guidare.

Nella mia ricerca della risposta, ho cercato nella Bibbia e in effetti lì ho trovato la risposta, non era detta nel nome di Adamo.

Lavoro Capitolo 2

ויהוהי אחש֨ר יהוה את דבר֥ים הא֖לה אלי֑וב ויֹ֨אמר הו֜ה אליפא֣ז הפֵֽ ימנִי קרא אפִי בק֙ וביַנ֣י רְ֔יק קים עְ֣ף Dio ha ragione

Genesi 27

E Dio creò l’uomo

Una delle frasi più importanti di tutta la Bibbia.

Giobbe non ha ricevuto ciò a cui era stato condannato, ha fatto domande e ha usato il suo libero pensiero contro i suoi simili, ma gli è stato detto che è vietato fare domande e che la giustizia esiste sempre.

Giobbe consultava i suoi simili proprio come noi possiamo consultare un rabbino o qualsiasi altra persona, ma la logica dovrebbe essere la nostra.

Le tre mogli di Giobbe dovettero fare sacrifici per evitare la punizione per aver detto a Giobbe di accettare tutto senza fare domande. Il verdetto è che Giobbe aveva ragione e i suoi compagni avevano torto.

Nella Genesi è scritto due volte che siamo stati creati a immagine di Dio, e la conclusione è che proprio come Dio ha una meravigliosa capacità di pensare, anche noi, uomini, l’abbiamo, ed è consentito e desiderato usarla.

Cioè è giusto usare la nostra logica, non dare tutto per scontato, essere liberi nei pensieri, seguire la nostra verità e vincere. Il lavoro ha vinto.

Giobbe chiede che lo ascoltino, la sua logica, e così dice nel capitolo 12:

b Sono vere, perché voi siete un popolo; E con te, una morte saggia.

3 Anch’io ho un cuore come il tuo: non mi allontanerò da te; E non c’è niente di simile.

D Suona per il suo prossimo, io invocherò Dio ed egli risponderà; Esausto, innocente e giusto.

Elifaz dice a Giobbe di non pensare liberamente, ma di ascoltare i saggi perché “solo a loro è stata data la terra”:

1 Ed Elifaz lo Yemenita rispose; E lui ha detto.

Nel saggio, la comprensione e lo spirito risponderanno; E si è riempito la pancia.

3 Se prova una cosa, non sarà messo in pericolo; E le parole, non saranno utili in loro.

D af-ata, tefer yroa; E la conversazione sarà ritardata, davanti a Dio.

Perché la tua iniquità sarà domata dalla tua bocca; E scegli, per le lingue nude.

Ed erediterò la tua bocca e non me; E le tue labbra ti risponderanno.

7 Il primo uomo, nascere; E davanti alle colline stai male.

H. Il segreto di Dio, ascolterai; E la saggezza verrà da te.

9 Che cosa sapevi e noi non lo sapevamo? Comprendi, e lui non è con noi.

Y Gam-Sav Gam-Yeshis Son – Più grande dei tempi di tuo padre.

O voi più piccoli, rendete grazie a Dio; E parla, lascia che sia con te.

12 Che cosa ti porterà il tuo cuore? E cosa vedranno i tuoi occhi?

13 Perché ritornerai al Dio del tuo spirito; E ti sei tolto dalla bocca la saliva.

Yad mah-anosh perché vincerà; E a dire il vero, nato da donna.

Se sono santi, non crederà; E i cieli non vinsero ai suoi occhi.

16 AF, perché saremo aborriti e infuriati; Un uomo che beve come l’acqua.

17 Ascoltami; E questa è la mia parte anteriore e ho contato.

18 Ciò che diranno i saggi; E non sono morti, dai loro padri.

19 A loro soli fu data la terra; E nessun estraneo è passato in mezzo a voi.

La tromba di Naamath dice a Giobbe che non ha alcuna possibilità di comprendere la logica divina o come funziona il mondo.

7 Cercate Dio e troverete; Se dipende da te, lo troverai.

8 Santo cielo, cosa farai? Una domanda profonda: cosa ne sai?

9 È più lungo del paese di Meda; E ampi, molti mari.

Quindi appare la frase: chi ha ragione e qual è lo spirito della Bibbia:

E avvenne che, dopo che Yahweh ebbe detto queste parole a Giobbe; E il Signore disse a Elifaz lo Yemenita: Il mio cuore è amareggiato contro di te e contro due del tuo popolo, perché non mi hai parlato secondo verità, come il servo di Giobbe.

La conclusione del libero pensiero è che ciò che è chiaro e semplice vince, mentre la sciocchezza vince per chi è sofisticato. È giusto andare avanti con la nostra verità, fare domande e dare risposte, ascoltare, leggere e infine decidere da soli, vincere e guadagnare. Il lavoro ha vinto.

La panna acida è molto più della semplice panna acida

Perché c’è così tanto lievito nella Bibbia?

Il termine “lievito” compare molte volte nella Bibbia, quindi sembra avere una grande importanza. La lievitazione del pane, infatti, ha una grande importanza salutistica. Se dovessi scommettere quale sia la cosa che più incide sulla salute pubblica nel mondo, direi mangiare il pane lievitato. Il grano provoca l’obesità in gran parte della popolazione mondiale e una serie di malattie. Il consumo di grano non fermentato, il consumo di grano in quasi ogni pasto, insieme alla modificazione genetica per aumentare la resa, causano enormi danni alla salute delle persone. Ma torniamo alla prova dura.

Questo è ciò che è scritto nella Bibbia

שבְ֣ת ימ֔ים חւר ל֥א יִמָּ֖א בְּיקֶ֑מ קִ֣י כׇּלַקֵ֣ל מחְטֹע הְפפש ה ְה֙ מֵד֣ט יַּזְר֥ח il paese

E cuocevano il pane che avevano portato fuori dall’Egitto. Non lo fece a loro.

Dagli strumenti di “inversione” del libero pensiero si capisce facilmente che il resto dell’anno lo hanno fatto perdere. Questo è un dettaglio molto importante. Agli antichi tutto l’anno mancava il pane!

Ho chiesto a un rabbino saggio e speciale

Ho chiesto a un rabbino se è lecito mangiare il pane lievitato Tef a Pesach.

Questa è la domanda, “Domanda” è uno dei dieci principi del libero pensiero , è unico e apre la porta all’approfondimento di una questione importante.

Mi ha risposto che è consentito perché il chametz di Pesach riguarda solo il grano.

Ma quando leggo la Bibbia, è chiaro che lo scopo principale di non mangiare chametz durante la Pasqua ebraica è simulare la fretta degli Israeliti nel mangiare il pane quando lasciarono l’Egitto. E qualunque sia il tipo di pane che un ebreo è abituato a mangiare, sembra logico secondo un libero pensiero che a Pasqua non manchi il pane per simboleggiare la fretta degli israeliti. Ecco nella risposta del rabbino ho capito che il suo ebraismo non è il mio ebraismo, ma come parte dello spirito della Bibbia accetto che siamo tutti ebrei, questa è la sua interpretazione.

Gli ho detto che oggi in Israele tutti i pani si fanno senza lievitazione, tranne quelli isolati, e quindi a Pasqua si può mangiare qualsiasi pane, beasley, borace perché la pasta non è né lievitata né acida.

Ciò lo sorprese e dopo un secondo rispose che basta che l’impasto rimanga fuori per qualche secondo, è considerato lievito.

Naturalmente, nella mia interpretazione, questo non è un errore. Mancare non è questione di pochi secondi, ma almeno di un giorno o due. Dopotutto, anche l’impasto del matzah viene lasciato fuori per qualche secondo prima del forno. Questa è praticamente la fine della parte interessante della conversazione, dopo che ho fatto una faccia sorpresa. Ma sì, mi sono reso conto che io e il mondo non siamo d’accordo su molte cose, non solo io e il rabbino.

Bluff o no, dove sono il Ministero della Salute e gli esperti?

La definizione di chametz è Israel Bluff. Il Ministero della Salute non capisce affatto cosa fa o non fa la panna acida e anche cosa è la panna acida.

Il pane non è lievitato ed è kosher durante la Pasqua ebraica. Non sono un fornaio, un biologo, un batteriologo o un professore, ma nel libero pensiero penso di aver inventato la storia più vicina alla realtà.

La verità è amara

Tutti i pani normali cotti in Israele non sono lievitati perché non erano lievitati e, paradossalmente, si possono mangiare a Pasqua. Gli Israeliti e altri antichi rinunciavano ai cereali per avere più nutrienti per il loro corpo, e non solo perché ne avevano voglia. Mancavano l’impasto perché probabilmente erano più sensibili di noi al loro corpo e perché volevano conservare il pane più a lungo. È anche possibile che fossero più sensibili di noi al grano perché hanno subito una selezione naturale minore. Dopotutto, da allora sono passati altri 3.000 anni. Inoltre oggi esistono medicinali contro il mal di stomaco e i problemi di salute. Hanno usato la pasta madre, che in realtà è farina e acqua ammollata, che, aggiunta alla preparazione del pane, aiuta ad abbattere le tossine dalla buccia di grano e ad assorbire meglio le vitamine del grano. Questa sana usanza è passata dal mondo e dall’industria Oggi al pane viene aggiunto il lievito, ma questo non simula l’azione dei batteri nella lievitazione. Questa è la mia verità gratuita.

E il tuo profitto dal libero pensiero? Senza profitto non esiste libero pensiero, perché il profitto è un formidabile motivo per pensare liberamente, senza profitto siamo solo pensatori. Noioso. Il tuo profitto è che se mangi solo pane lievitato sarai più sano, non c’è profitto più grande di quello. E anche gli etiopi che mangiano tef in salamoia tutto l’anno, sì, avete sentito bene, tef in salamoia tutto l’anno, sono una delle nazioni più magre al mondo, e so che guardandolo è uno dei principi gratis Pensiero.

Il libero pensiero contraddice la Bibbia?

Di solito, il “libero pensiero” è menzionato nel contesto di credenze religiose contraddittorie e di critica all’establishment religioso. Se è così, come può una persona pensare liberamente e allo stesso tempo osservare lo Shabbat? O cibo kosher? O pregare Dio? Solo perché c’è un comandamento della Torah? La risposta a questa domanda è che quando eserciti il libero pensiero arrivi alla conclusione che esiste un potere superiore, e quando leggi ciò che è scritto nella Bibbia scopri che è l’unico documento che ci spinge ai valori e unisce noi. Personalmente probabilmente non agirei per il bene comune senza fede Il bene è la natura e il naturale, come è scritto: “I nostri giorni sono nuovi come prima”.

Per ulteriori letture, troverai qui bellissime frasi della Bibbia .

Lo spirito della Bibbia

Secondo me, la “intenzione superiore” o lo “spirito della Bibbia” è più importante di una singola frase o di una singola interpretazione questa o quella perché alla fine nella Bibbia ci sono delle contraddizioni. Nello spirito della Bibbia, il riferimento non è alle grammatiche mitzvot, la maggior parte delle quali non sono scritte nella Torah.

Ci sono regole in cui la società dovrebbe generalmente credere, come non uccidere, non rubare e non mentire: sicuramente migliorano la nostra vita. E ci sono regole che sono comandamenti più specifici che affinano la fede e in alcuni di essi viene giustamente spiegato che “siamo diversi dai gentili”, come le iscrizioni dei tatuaggi.

Quindi l’aspetto di un pentito – nappe, parrucche, vestiti neri – non è la cosa più importante, ma le sue azioni “E perché desideravo la grazia, e non il sacrificio; E la conoscenza di Dio, dall’alto. 23 Poiché se è così, ho comandato loro di dire: ascolta la mia voce: e io sarò il tuo Dio e tu sarai il mio popolo; E segui tutta la strada che ti comando, perché ti farà bene.” Un buon sacrificio, per ascoltare il latte di montone.” “Ya-17 Perché mi offri la maggior parte dei tuoi sacrifici, dice Geova, io sono sette tori di montoni e latte di pecora; E il sangue di bovini, di pecore e di capre, non lo desideravo…”

Il “sacrificio” simboleggia le cosiddette piccole mitzvah, e da ciò si comprende che le grandi intenzioni e le grandi azioni sono quelle importanti. Il libro di Giobbe riassume in modo meraviglioso l’intera Bibbia, si consiglia di leggere i commenti di Ofer Burin durante la lettura del libro stesso.

La saggezza è lo spirito della Bibbia e il modo per raggiungerla è l’istruzione e soprattutto la scienza e lo studio dell’inglese. Lo spirito della Bibbia riguarda l’integrità e l’amore per le persone.

Il bene permea, e così anche il male

Una delle idee che si trovano nella Bibbia è che quando le brave persone sono in posizioni chiave e al potere, più brave persone si uniscono, e quando ci sono meno brave persone, ciò permea l’intero sistema. Questo principio funziona anche nel mondo degli affari, motivo per cui il processo di filtraggio delle persone è così importante e ovviamente è importante che i migliori siano ai vertici.

Il principio fondamentale dell’ebraismo – che sarebbe molto meglio per tutti se tutti si prendessero un po’ cura degli altri – dovrebbe essere saldamente radicato nel sistema educativo e nelle istituzioni religiose.

Esempi dell’importanza di una governance intelligente e dignitosa:

Proverbi, potere

ב בְפ֣שֽׁע א֭רצ רבִ֣ים שְ֑יה ובְד֥ם מֵב֥ין יֹ Ἄδλωνδ֗עַ קֵּ֣ן ֽאֽ רֽיךְ׃

ה נשי -giner לֽ לֽ -יבִ֣ינו משפָּ֑ט ומבקְשֵ֥י יְ ἄδλς הו֗ה יב֥ינו גּֽל׃

12

פו אֽרי-נ֭הם וְד֣ב שֵ֑ק מָּ֥ל רָ ἝἝσὸַ֗ע עַ֣ל עַמ-דָּֽל׃

קח בק֣ום ר֭שַעִים יַָּ֣ר אָ֑מ וּדוּסבְבְד֗מ ירב֥ו צדיקיֽים׃

Proverbi, xix

א אִ֣יש תֽ֭וקחחות מקְשה-אֹ֑רִפ פּ֥תַע יִ ἐἝσῥֵָּׁ֗ר וְא֣ין רמֵּֽ א׃

Nella moltitudine dei giusti il popolo si rallegrerà; E in una parabola malvagia, Giona riposerà con un popolo.

D מ֗לךְ ב֭מִשְפָּת יֽעֲמִ֣יד ֑֑רֶ׃ וִ֖יש תְרומ֣וֹת יֶֽהְֽסֽנָּ׃

12 Mo᭭של מקְׁ֣יב על-דבר-שָב֑קר קָּֽל-מַשְר֥֥יו רשִֽים:

18 Quando non c’è visione, il popolo si ribella; E chi osserva la Torah è beato.

כור֭בים מבקשי֣ים פני-מושׁ֑ל ו ጝጝμήֽיהוּה משפעט-איֽיש׃

27

La religione unisce

Israele è lo stato degli ebrei e la religione è la base e il modo per unire noi israeliani attorno a un obiettivo e un percorso comuni. Ciò significa che è importante avere un’istituzione religiosa che preservi lo spirito della Bibbia come istituzione educativa e non governativa, in modo da consentire a ogni persona in Israele di agire come desidera purché non vi sia danno agli altri.

Ogni residente imparerà a conoscere l’ebraismo

Gli studi biblici ed ebraici in tutte le scuole sono importanti per l’unificazione e la creazione di un’unica lingua israeliana comune.

La religione è un modo speciale di mantenere la tradizione e i valori, come la modestia, la generosità, la verità e la giustizia. Gli studi di base – istruzione – sport e nutrizione dovrebbero essere radicati in tutte le scuole in Israele. Una mossa del genere farebbe bene alla varietà delle correnti e delle culture presenti in Israele e costituirebbe un altro elemento che riunisce e unisce i vari gruppi nel sistema educativo. Gli studi fondamentali si allineano bene con lo spirito della Bibbia, ad esempio Proverbi capitolo 4 “Una testa saggia, compra con saggezza; Non c’è dubbio che gli studi fondamentali diano saggezza.

In un’associazione di cui sono donatore si discuteva se la prima classe della scuola sarebbe stata religiosa oppure no, cioè con l’obbligo di indossare gonne bianche e berretto bianco. Il dilemma è stato accompagnato da una discussione tempestosa nel comitato esecutivo dell’associazione perché temevamo che alcuni volontari dell’associazione se ne sarebbero andati se si fosse deciso di fare un ciclo religioso contrario ai loro principi di libertà religiosa. Ma alla fine, quando ci siamo chiesti cosa sta alla base di questo obbligo di abbigliamento, siamo giunti alla conclusione che porta due vantaggi per gli studenti: uno, la disciplina e l’altro, la modestia.

Quindi non è terribile e presenta anche dei vantaggi, e abbiamo deciso di non annullare o rinviare il progetto e l’istituzione della scuola a causa della questione religiosa. Dopo aver ascoltato queste spiegazioni, il comitato esecutivo dei volontari ha sostenuto il piano e si è persino impegnato a investire ancora di più per realizzarlo.

Sabato in Israele

Lo Shabbat ha un’importanza religiosa e sacra, ma è anche un giorno di riposo per i lavoratori, un giorno per la famiglia e un giorno che consente incontri e spostamenti nel Paese. Ognuno osserva lo Shabbat in modo diverso, quindi l’osservanza dello Shabbat dovrebbe essere consentita senza danneggiare le persone religiose o laiche.

L’IDF è ben gestita da un punto di vista religioso e fornisce una risposta adeguata a tutte le popolazioni che vi prestano servizio ed è un buon posto per collegare tutte le correnti in un unico posto. Coloro che vi prestano servizio dovrebbero ricevere generosi benefici dopo il loro rilascio.

Un cattivo o un buon esempio?

Lo Stato di Israele dovrebbe dare l’esempio ad altre nazioni su come gestire un paese. La frase “Luce per i Gentili” è un bellissimo riassunto dell’obiettivo e del sogno del popolo di Israele: eccellere, essere un esempio e un modello per le altre nazioni e una fonte di orgoglio nazionale per noi. “אנִ֧י יהוה קְ֥יקָֽ בְ֖דק ואחְפ֣ק ביד֑ךָ וְאֶטָרָ֗ לבְּיט ע֖ם לא֥ו ר גִיֽמ.” Un buon modo per ottenere risultati significativi è consentire l’immigrazione intelligente (non necessariamente ebraica) nello Stato di Israele e creare un luogo che permetta alle persone buone e istruite di esplorare, inventare e sviluppare tutte le loro idee qui in Israele. Sull’immigrazione intelligente nel progetto Libero Pensiero .

Clicca qui per un’interpretazione popolare dell’intera Bibbia.

Rendere la Bibbia accessibile a tutti

La Bibbia è scritta in una lingua antica, il che rende difficile capire cosa vi sia scritto. Spesso anche le interpretazioni non sono chiare. Valori, storie e spirito umano sono incarnati nella Torah, di cui penso che anche i laici assoluti possano trarre beneficio.

Un progetto che rende la Bibbia accessibile e che sostengo è Otsar Torah . Dietro di lui c’è un uomo diligente, umile e saggio che ha interpretato l’intera Bibbia in termini popolari e comprensibili. Naturalmente è aiutato da vari commentatori. Ci sono anche libri con le sue interpretazioni.

Il peccato più grande di tutti

“E non ho stretto alleanza con gli Israeliti e non ho ascoltato i loro altari גר֥ש אותָ֖ם מִפּנִיקִ֑ם וְהי֤ו לקֶמ֙ לצִּים וּ֣הֵיהִ ם יְה֥ו לְק֖ם למוקֽש’. [Inserire la storia dell’alleanza e del castigo]. La storia dimostra che due nazioni non possono stare insieme senza guerre o pogrom. Ai tempi della Bibbia questo lo capirono (anche se tardi). È molto strano che i leader israeliani nelle recenti guerre israeliane non abbiano imparato dalla storia. Esistono modi umani sia in guerra (più facile) che in pace (più difficile) per separare le nazioni.

sulla gelosia

C’è molta preoccupazione nel punire i malvagi che deriva dal pregiudizio della gelosia. È molto più sano e migliore occuparsi dei salari dei bravi.

Un esempio di gelosia in Giobbe capitolo 11, 12-14:

ע קִּ֤י מֽה-hiphis

22

גגג ז֗ה י֭מות בְ֣צם תֻמ֑וֹ קֻּ Ἄδṝλּ֗ו שלאנ֥ן ושּלֽיו׃

עד ע֭טיניו מָֽלְא֣ו חָל֑ב וֹמ֖חַ עְַמותָ֣יו ְשַֽׁה׃

Un esempio di confronto con te stesso e non con gli altri nei Salmi capitolo 4, 15:

ס֣וּר מֵ֭רְע וַעַׂ-ט֑וֹב בַּּ֖ש שָּ֖וֹם וְרְדְפֽהו.

l’integrità del territorio

Gran parte dell’opinione pubblica crede fortemente nell’integrità della Terra d’Israele. Vorrei che ci fosse lo stesso valore per la perfezione di Israele, nel senso di mantenere la bellezza e la pulizia di Israele. Secondo me, lo spirito della Bibbia è preservare la bellezza della terra: foreste, pulizia delle città, spiagge, acqua di mare e simili, non meno della sua integrità geografica. Prendersi cura della bellezza di Israele e preservare i paesaggi è facile rispetto ad altre cose, ma gran parte del pubblico tradizionale è nato con il presupposto che l’integrità di Israele in senso geografico sia la cosa più importante al mondo.

Kosher è il nostro modo di sapere che il cibo che mangiamo è stato testato ed è anche il nostro modo di rispettare il cibo che nutre il nostro corpo, la terra, gli animali e ogni sostanza che ci nutre. Nella grande industria alimentare, le leggi sulla crudeltà sugli animali sono state messe da parte a causa dell’industrializzazione del movimento, senza considerare questa importante legge.

Esempi di problemi kosher legati alla crudeltà sugli animali:

  • I polli che vengono confinati in una piccola gabbia per tutta la vita e ingrassati fino a diventare grassi in condizioni di sovraffollamento, violenza e morte ogni giorno non possono essere kosher.
  • Una mucca vive in una stalla tra le sue feci e quelle di altre mucche, il cui bambino le è stato portato via appena nato prima che avesse il tempo di allattare una volta dalla madre e lei piange per lui per settimane, soffre di una continua infiammazione del i capezzoli che sono pieni di latte e le fanno continuamente male, incapace di uscire nel prato, nella natura, e riceve solo cibo industrializzato e secco invece di leccare l’erba verde e fresca: questa mucca è una preda.
  • “E tu ti siederai tra le tue braccia e mangerai, mangerai” (Deuteronomio 11:15). Oggi alle mucche e alle pecore non viene data erba, ma cereali, come mais, soia e tipi di orzo come miscela per ingrassarle. Questo ovviamente è contrario alla natura dove le mucche mangiano l’erba e contrario a quanto detto nel versetto del libro del Deuteronomio secondo cui Dio ha dato agli animali l’erba da mangiare, e quindi noi possiamo astenerci dal mangiare l’animale. La cosa bella è che l’erba è il cibo più sano per gli animali, ed è più salutare per noi mangiare animali che mangiano erba e non animali che mangiano una miscela.

il dopo vita

“L’aldilà” e “redenzione” – non sappiamo cosa ci sia nell’aldilà, nessuno è tornato da lì per dircelo, e neanche le testimonianze di persone che hanno sperimentato la morte clinica provano nulla. Il mondo a venire e la redenzione sono più una parabola che una fede in qualcosa di reale e, come facciamo sempre con il libero pensiero, dovremmo trattarli come tali e non affidare la speranza e le azioni a promesse infondate.

non mescolare

Non mescolare e mantenere l’uniformità-ֽת-קוֹּי֮ תִּשוֹּי֮ תִּשְּו֒ בְּמְץ֙ לֽ-טרבִ֣יא tiva . Non c’è uniformità nell’edilizia in Israele e in ogni quartiere ci sono centinaia di tipologie di case. Ciò danneggia la vista e i costi di costruzione di ogni casa. Nel cibo malsano, mescolare insieme molti tipi di cibo: carboidrati con proteine o grassi. In generale, è importante mantenere l’uniformità e la pulizia, e mi sembra che questa sia l’intenzione del poeta qui.

Giustizia la giustizia verrà perseguita, ma come?

Un sistema giuridico brillante è un valore supremo nella Bibbia. La parola giustizia appare in dozzine di posti. “Persegui la giustizia, affinché tu possa vivere ed ereditare la terra che Geova tuo Dio ti dà”, “Giudica il povero e l’orfano e pratica la giustizia”. È molto facile migliorare i sistemi quando c’è la tecnologia (che non viene utilizzata) e un sistema concettualmente fisso (che ha paura dei cambiamenti). È proprio come se un uomo bianco incontrasse gli indiani in America. Nel cambiare il sistema legale in Terra d’Israele, mi chiedo dove siano i credenti? Non vedono che si calpesta la giustizia nel cambiare la selezione dei giudici o ignorano lo spirito della Bibbia? Dove sono loro

“Ristabilisci i nostri giudici come al principio, e consigliaci come al principio, allontana da noi il dolore e il sospiro, e regna su di noi, o Signore, con grazia e misericordia, e facci giustizia”. “Beato te, o Signore, re che ama la giustizia e il giudizio.” La natura ci ha creato. Quindi la bella richiesta qui è in realtà quella di ritornare al dominio della natura. Ha molto senso.

Il pagamento per preservare il giudaismo

Come ai tempi della Bibbia, dovrebbe esserci un gruppo che insegni alla gente la Torah e le usanze. Oggi sono completamente separati dalla gente e vivono in se stessi.

Devo farlo. Mi sto divertendo. וְַּתָּ֣ אַּו אַלָ֖ת ֣הֶל moֵ֑ד וַיה֩ לבִנִי יְשראֵ֤ל לזיקְר֙ ֙ לְפְ ֣י ְהו֔ה לקֵּ֖ר אל-נפשְֽטיקֽקֽ.

Dobbiamo costruire un meccanismo in Israele per sostenere quella parte che preserverà lo “spirito della Bibbia” nel paese e nella nazione. Dovrebbe essere un meccanismo che non costringa, ma solo educhi, e questo per evitare conflitti di interessi.

C’è o non c’è?

Un’altra domanda per favore

La questione in questo caso è completamente diversa. La questione è se la via e lo spirito della Bibbia siano buoni per il popolo ebraico. Quando si guarda ai valori della Bibbia e alle storie della Bibbia, secondo me la risposta è del tutto chiara ed è un enorme sì. La Bibbia ci ha portato nella Terra d’Israele e ci ha impedito di mescolarci tra le nazioni. L’idea di aiutare i deboli, essere una brava persona e perseguire la giustizia è vera per ogni epoca. Credo che ognuno dovrebbe decidere da solo in cosa credere e cosa non credere. Non voglio convincerti che esiste un Dio solo perché ci credo.

Quando vedo la natura, mi è chiaro che va ben oltre qualcosa di casuale o oltre il modo migliore per immagazzinare energia come sostengono molti fisici, c’è qualcosa di molto più grande qui.

chiede il ragazzo

I miei figli mi chiedono: “Se esiste, come possono esserci bambini malati e disastri nel nostro mondo?”. Ho cambiato la “domanda” con il libero pensiero, che è uno strumento importante, così: “Perché c’è la morte nel mondo”. mondo?”

La risposta a questa domanda è semplice ed è esattamente ciò che il libero pensiero ci mostra: il nostro destino è nelle nostre mani. Siamo stati creati a immagine, il che significa che questo è un indizio che, come noi, nessuno vuole essere sempre coinvolto, pensa di sentirsi dire “Queste sono le leggi della natura, accettale e io interverrò solo quando C’è davvero bisogno di me.” Siamo responsabili di come appare il nostro mondo, ci sono leggi della natura che la scienza aiuta a comprendere.

Ad esempio, se dovessi costruire una simulazione al computer di creature simili a quelle umane, le costruiresti a tua immagine e non interferiresti continuamente. Ogni tanto elimineresti qualche personaggio terribile, forse è quello che succede qui.

Il meglio della morte

La morte non è necessariamente una cosa negativa, quando applichi un pensiero libero alla “morte” ti rendi conto che un mondo senza morte è un mondo terribile. Il vecchio deve lasciare il posto al nuovo. Crea un mondo dove nulla muore, è un mondo terribile. La natura è meravigliosamente ciclica. Mio figlio ha chiesto “Allora cosa ci succede dopo la morte?”

Mia moglie mi ha guardato con uno sguardo arrabbiato, ma le ho detto che era meglio per lui conoscere la mia opinione.

Gli ho detto “tutto ciò che è vivo prima o poi muore, e va bene, ritorna polvere o niente…”

Lui sorrise e disse: “Allora sarò polvere alla fine!”

Ho sorriso di rimando e mia moglie si è arrabbiata.

capre

19 ראשיׁ֖יט בִּקְרִי֙ ADמ֣תְק֔ תָּב֕יא בֵ֖יט יהו֣ה ֱלֶ֑יק לֽא-פבַּּ֥ ל גדי בַּלֵ֥ב ימֽו׃

9 Vai a Dio, compi buone azioni e fai del bene ai tuoi figli, come un uomo amorevole.

Sembra che le capre e i loro prodotti siano presenti in gran parte dei racconti biblici, ma sono completamente scomparsi da Israele. Non si trova carne di capra e la maggior parte del latte e dello yogurt venduti sono di mucca.

La scienza dimostra che il latte di capra e la sua carne sono più adatti all’uomo rispetto al latte di mucca e, logicamente, le capre sono più facili da allevare. Con le capre il vantaggio è che è più facile cercare l’erba con loro e questo evita che vengano alimentate con una miscela di cereali che non corrisponde al cibo naturale degli animali che è erba e non una miscela come oggi, come è scritto :

Herzl cita Kohlat

Non credo che altre parole possano aiutare. Queste sono le parole di Herzl dal libro “Altneuland”: E le parole dei nostri saggi, il loro splendore è offuscato? No e no, illuminano il nostro cammino, anche se nei giorni di felicità sono meno visibili ai nostri occhi che nelle notti di angoscia, come tutte le fiamme. E cosa significa? che dobbiamo instillare nella nostra coscienza che è nostro dovere moltiplicare la bellezza e la saggezza sulla terra fino al nostro ultimo respiro; Perché noi siamo la terra; Da dove siamo venuti e dove torneremo. E Kohlat lo ha già detto, e non abbiamo nulla da aggiungere alle sue parole: “E la terra durerà per sempre…”